Repubblica Salentina



Regolamento del Concorso

Concorso di cucina creativa che vedrà competere gli studenti degli Istituti Alberghieri nella creazione di nuove ricette basate sull'utilizzo del Vincotto, antico prodotto della tradizione. Il tutto in stretta collaborazione con le aziende del circuito "Più Gusto", Gazzetta del Mezzogiorno, e Guida al Buongusto.

 

Il concorso si terrà il 16 Gennaio 2018 presso l' IPSSAR. A. Perotti di Bari

 

Premessa

Gazzetta del Mezzogiorno e Guida al Buongusto promuovuono il 3° concorso di cucina "Vincotto&lode", organizzato in collaborazione con  l'IPSSAR. A. Perotti di Bari, I.I.S.S. "Galilei-Costa" di Lecce, Comunità del cibo di terra madre Vincotto primitivO.

 

"Vincotto&Lode" è un concorso di cucina creativa che si svolgerà il 16 gennaio 2018 presso l'IPSSAR. A. Perotti di Bari e che vedrà competere gli studenti delle 4e e 5e classi degli Istituti Alberghieri nella creazione di nuove ricette basate sull'utilizzo del Vincotto, antico prodotto della tradizione. Il tutto in stretta collaborazione con le aziende del circuito "Più Gusto".

 

Il tema del concorso 2018 è :  preparazioni street food .

 

Il concorso non è un punto di arrivo ma di partenza, verso una nuova visione della valorizzazione delle ricchezze del territorio abbinata a nuove prospettive occupazionali orientate ai giovani.

 

Obiettivi del concorso sono:

- avvicinare e soprattutto contaminare il mondo della scuola (istruzione superiore) sui grandi valori della "tradizione", della "qualità", della "innovazione" e della "sperimentazione"; rendere gli studenti protagonisti;

- creare una connessione reale, un ponte collaborativo tra "Scuola" (studenti concorrenti e curatori della comunicazione), "Impresa" (aziende del circuito di qualità Più_Gusto), "Alta cucina" (giurati) e "Media" (giornalisti e blogger);

- innovare la visione della valorizzazione delle ricchezze del territorio nell'ottica di nuove prospettive occupazionali giovanili.

 

Termini e modalità di svolgimento del concorso

Gli allievi selezionati parteciperanno al concorso, che si terrà all'IPSSAR. A. Perotti di Bari sito in via Niceforo, 8  -  70121 Bari.

 

Gli studenti si cimenteranno nella realizzazione del proprio elaborato dinanzi ad apposita Commissione.

La Commissione provvederà a premiare a proprio insindacabile giudizio i vincitori.

L'iscrizione e la partecipazione al Concorso è gratuita e avverrà mediante l'invio dell'apposita domanda di partecipazione, (vedi allegato n. 1), completa della descrizione della ricetta che si intende presentare (vedi allegato n.4).

Saranno ammessi al Concorso i piatti/ricette realizzati con qualsiasi procedimento: tradizionale, innovativo, di rielaborazione e "fusion", a condizione che siano realizzati con almeno un prodotto indicato nel paniere (vedi allegato 3).

Le categoria di piatti in concorso sono le seguenti:

 Street food (per i ragazzi di cucina)

"Street" cocktails (per i ragazzi di sala)

 

 Il cibo da strada, secondo la definizione della FAO, è costituito da quegli alimenti, incluse le bevande, già pronti per il consumo, che sono venduti (e spesso anche preparati) soprattutto in strada o in altri luoghi pubblici (come mercatini o fiere), anche da commercianti ambulanti, spesso su un banchetto provvisorio, ma anche da furgoni o carretti ambulanti.

Negli ultimi anni si è assistito nel nostro Paese ad un vero e proprio boom nel settore "Street food" tanto da diventare moda che nel caso italiano è stata lanciata da Federico Trotta della Barley Arts con STREEAT EUROPEAN STREET FOOD TRUCK FESTIVAL.

I camioncini, o "food truck" allestiti a vere e proprie cucine mobili sono spesso apette e mezzi di locomozione "vintage", ben diversi dagli enormi camioncini del "paninaro" sotto casa; e tutto cià rispecchia pienamente la filosofia dei piatti preparati e venduti a bordo dei nuovi autonegozi. Piatti ricercati, studiati, innovativi o tradizionali ma sempre accomunati dall'alta qualità degli ingredienti primari.

Il fenomeno "Street Food" dunque, che affonda le sue radici in America, terra madre del "junk food" viene reinterpetrato in maniera peculiarmente italiana, con quel connubio perfetto di innovazione e tradizione, dando la possibilità di mangiare bene, anche in maniera meno impegnativa e proponendo tante valide alternative per chi ha voglia di togliersi gli sfizi più golosi, senza rinunciare alla qualità.

 

 Cibo DA strada e non DI strada servito in contenitori take away che in linea con la filosofia di "cibo buono" dello Street food all'italiana sono rispettosi dell'ambiente: biodegradabili e compostabili.

Ciascun Istituto sarà rappresentato da:

- due allievi di cucina;

- due allievi di sala;

- un Docente accompagnatore;

- il Dirigente Scolastico o suo delegato.

 

Svolgimento del concorso

Gli studenti selezionati che parteciperanno al concorso, dovranno indossare la divisa del proprio Istituto, con relative scarpe antinfortunistiche.

La prova da eseguire consisterà nella preparazione di una porzione "street food" per  n.  10 persone per la giuria di degustazione ed una porzione per la presentazione da realizzare in un tempo massimo di 30 minuti. Ciascun allievo partecipante dovrà, rispettando le norme igienico-sanitarie previste dalle vigenti leggi, preparare un piatto con prodotti riportati nel paniere sotto indicato, destinato alla valutazione della Commissione. Completerà la prova pratica con la presentazione del piatto, ne farà l'analisi sensoriale e la descrizione delle caratteristiche nutrizionali, spiegandone il procedimento; al termine, dovrà riordinare la propria postazione.

Ciascun allievo, insieme alla domanda di partecipazione, dovrà proporre un elaborato utilizzando i prodotti e gli ingredienti del paniere elencati (vedi allegato n.3).

Per gli ingredienti non riportati nel paniere sarà cura dell' Istituto di appartenenza procurarli.

Non sono ammessi ingredienti che non siano espressamente indicati nella ricetta, e sono accettate solo eventuali decorazioni di materiale commestibile realizzate e assemblate durante lo svolgimento della prova. Eventuale attrezzatura particolare necessaria alla realizzazione del piatto dovrà essere portata dai singoli Istituti partecipanti.

 

Linee guida:

L'elaborato dovrà essere una pietanza street food (salata o dolce) a tutti gli effetti, dovrà quindi rispettare alcuni canoni fondamentali come:

- Tempo di preparazione medio/basso;
- Impiattamento nei classici contenitori da street food compostabili che permettono al consumatore di trasportare facilmente la pietanza prescelta;
- La grandezza della porzione dovrà essere a metà strada fra un normale piatto da ristorante e un finger food;

- I cocktail dovranno essere di propria invenzione;

- In tutte le ricettazioni (dolci/salate/cocktail) dovranno essere presenti i prodotti della gamma "Vincotto PrimitivO".

 

Durante lo svolgimento del concorso non sono ammesse in cucina persone estranee, compreso il docente accompagnatore; l'assistenza agli allievi verrà assicurata esclusivamente dal personale dell' IPSSAR. A. Perotti di Bari.

 

 Condizioni di partecipazione

Il concorrente, presentando la scheda di autorizzazione e senza necessità di ulteriore liberatoria scritta, autorizza l'utilizzo e la pubblicazione, sia in versione cartacea sia multimediale (internet, radio e televisione), della ricetta prodotta per il Concorso.

Il concorrente, presentando la scheda di autorizzazione e senza necessità di ulteriore liberatoria scritta, autorizza la ripresa fotografica, fonografica e radiotelevisiva durante l'evento di premiazione di tale Concorso e rinuncia a richiedere qualsiasi diritto sulle riprese realizzate durante tale evento. L'eventuale ripresa fotografica, fonografica e radiotelevisiva e il relativo utilizzo di materiale fotografico/audio/video sono pertanto da intendersi a titolo gratuito.

Ai sensi del D. Lgs. 196/03, tutti i dati personali dei concorrenti saranno utilizzati solo per quanto attiene il Concorso e le attività collegate. I dati raccolti non verranno in alcun modo comunicati o diffusi a terzi per finalità diverse da quelle del Concorso.

La partecipazione al Concorso comporta l'accettazione di tutte le norme contenute nel presente bando e la non accettazione di anche una sola fra queste annulla la partecipazione al Concorso (allegato n.2).

 

Valutazione

Per la valutazione degli elaborati la Commissioni utilizzerà la seguente griglia:

 

 

Premiazione

La premiazione avverrà al termine della manifestazione.

A tutti gli alunni partecipanti e agli Istituti rappresentati saranno consegnati attestati di partecipazione.

 

Il primo classificato della sezione cucina parteciperà a una tappa del tour 2018 dello STREEAT Food Truck Festival ospite di Salento Street Food con il cui team preparerà il piatto vincitore.


Commissione di valutazione:
  • Federico Trotta - Founder "Streeat European Food Truck Festival"
  • Alessandro Marchese - Founder "Marchese on wheels"
  • chef Domenico Maggi - Direttore continentale "South-Europe Wacs"
  • chef Onofrio Terrafino - Delegato regionale Puglia
  • chef pasticciere Franco Lanza - Presidente
  • Antonella Millarte - Food editor La Gazzetta del Mezzogiorno e curatrice della "Guida al Buongusto di Puglia e Basilicata"
  • Rosangela Colucci - Dirigente scolastica IPSSAR "A. Perotti" (Bari)
  • Sebastiano Leo - Assessore Regione Puglia alla Formazione e Lavoro - Politiche per il lavoro, Diritto allo studio, Scuola, Università, Formazione Professionale
  • Michele Di Carlo - Gustosofo e Master of food Slow Food
  • Marcello Longo - Consigliere della Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus
  • Daniele Caldarulo - Chef già FIC, Ambassador Metro Academy
  • Gianluigi Cesari - CIHEAM Bari;
  • Luigi De Bellis . Direttore del DiSTeBA - Università del Salento;
  • I ragazzi della startup "Salento is Beauty-Food" - Istituto "Galilei-Costa" di Lecce;

Allegati

Referenti
I referenti del concorso sono:
       




Smart Siti